La ricetta definitiva per il brownie alla marijuana con CBD più buono

Brownie alla marijuana

I brownies alla marijuana sono leggendari tra gli edibili a base di cannabis per una serie di motivi: sono facili da preparare, sono diabolicamente buoni e vi fanno sballare come il cielo. Anche se siete dei veri e propri nerd in cucina, vale la pena provare questa ricetta di brownie alla marijuana.

Ricordiamo che si tratta di un contenuto informativo, basato su una ricetta tipica della cultura popolare della cannabis. Se ingerite marijuana, potete provarla solo a vostro rischio e pericolo. I prodotti Cannactiva non sono destinati all’ingestione.

Come preparare un brownie alla marijuana

Se state cercando una ricetta di brownie facile da preparare, siete nel posto giusto. Il brownie alla marijuana è uno dei dessert alla cannabis più popolari e un classico delle feste di anniversario con gli amici, delle celebrazioni speciali o di qualsiasi pomeriggio noioso. Chi non ha mai assaggiato una torta alla marijuana da parte di un collega che si è fatto un po’ di scorpacciate? E chi l’avrebbe mai detto che quell’amico oggi sei tu!

Consigli per cucinare e mangiare ricette a base di marijuana

Prima di tutto, vale la pena di sottolineare alcune cose da tenere a mente quando si consuma marijuana, non solo per questa ricetta, ma ogni volta che si cucina con l’erba. Innanzitutto, siate cauti con le quantità e calcolate un po’ la quantità di erbe che aggiungete per ogni porzione di torta.

Non esiste una dose media raccomandata per persona e la verità è che nessuno di noi reagisce allo stesso modo quando consuma cannabis, quindi questo punto suscita sempre qualche dubbio. La marijuana ingerita ha un effetto ritardato, ma è più potente di quella fumata.

È possibile acquistare le gemme di CBD presso Cannactiva.

Sapete che l’effetto del fumare erba e del mangiarla è molto diverso, soprattutto perché il primo è molto più rapido e meno duraturo del secondo. Quindi, soprattutto se è la prima volta che lo cucinate e consumate marijuana, o se è il caso di qualcuno che condividerà questo brownie con voi, è consigliabile mangiarlo in piccole quantità per vedere l’effetto che ha su di voi e aspettare di vedere l’effetto che ha su di voi.

Lo sballo di un brownie alla marijuana di solito richiede circa un’ora per fare effetto, quindi prendetelo con calma. Questo è un fatto importante da ricordare quando si prova il delizioso brownie alla marijuana. Controllatevi e non mangiate troppa torta al cioccolato, perché lo sballo arriverà tutto in una volta, un po’ di tempo dopo.

Scegliere gli ingredienti giusti

Lo svantaggio principale di questa ricetta è il rischio di imbiancare con il THC della marijuana tradizionale. Per questo motivo, recentemente si è diffusa la tendenza a utilizzare i fiori di canapa al posto della marijuana, grazie al loro contenuto nullo di THC. Naturalmente, potete utilizzare il tipo di vaso che più vi piace o quello più adatto all’occasione.

Vi ricordiamo che i fiori di cannabis CBD che troverete su Cannactiva sono per uso esterno. Non sono destinati a essere ingeriti.

Abbiamo i i migliori fiori di CBD in Europa :

L’importanza della temperatura nella cottura della marijuana

Infine, un aspetto culinario essenziale nella preparazione di ricette con la marijuana è assicurarsi che la temperatura non superi mai i 120ºC. Il calore attiva i cannabinoidi ed è quindi essenziale per liberare le proprietà medicinali della cannabis. Attraverso un processo chiamato decarbossilazione i cannabinoidi presenti nella marijuana vengono convertiti dalla loro forma acida (THCA e CBDA) alla loro forma attiva (THC e CBD).

Il tetraidrocannabinolo (THC) viene rilasciato in circa 45 minuti quando viene riscaldato a 104°C. Tuttavia, è essenziale non superare i 150°C e i 120°C per più di un’ora, altrimenti si rischia di danneggiare i cannabinoidi. In altre parole, l’accensione del forno al massimo può rovinare l’effetto del brownie di patate. È meglio cuocere a bassa temperatura e impiegare un po’ più di tempo. Evitate di impostare la temperatura massima e la griglia a 250ºC, perché rovinerete tutto il THC e il CBD della marijuana!

È meglio preparare i brownies con il burro di marijuana?

L’uso di cannabis grezza in una ricetta non avrà grandi effetti su questo confortante dessert. In realtà, la componente psicoattiva dei brownies alla marijuana è il burro di cannabis, non l’erba stessa.

Per preparare dei brownies che abbiano i massimi effetti della marijuana, bisogna prima decarbossilare la marijuana: riscaldarla in forno a circa 110-120°C per mezz’ora. La decarbossilazione della cannabis attiva il THC e il CBD, che altrimenti rimarrebbero inattivi e non avrebbero alcun effetto. Successivamente, la marijuana decarbossilata può essere utilizzata per preparare il brownie alla marijuana.

Le ricette a base di marijuana spesso prevedono la preparazione preventiva del burro di marijuana. Questo ulteriore passaggio estrae il massimo dei cannabinoidi dalla pianta, ottenendo un panetto con un’altissima concentrazione di cannabinoidi attivi.

In questa ricetta, proprio per far sì che il brownie alla marijuana assorba al massimo i cannabinoidi, nella sua preparazione faremo in modo di far riposare la marijuana decarbossilata con il burro, in modo che assorba tutti i cannabinoidi e la loro potenza. Il risultato sarà un brownie al cioccolato e marijuana, ad alto contenuto di THC e CBD.

Spero che questi consigli vi aiutino a vivere un’ottima esperienza culinaria e di cannabis con i vostri brownies alla cannabis. Ora che conoscete i segreti della ricetta, la preparazione e i consigli per un uso responsabile. Buon divertimento!

Ingredienti per il brownie alla marijuana

Scrivete gli ingredienti per un brownie alla marijuana per 8 persone:

  • 100 grammi di burro
  • 4 grammi di cime di marijuana (0,5 g per persona)
  • 4 uova
  • 100 grammi di farina
  • 80 grammi di zucchero
  • 200 grammi di cioccolato fondente, possibilmente cioccolato speciale per dolci. Potete usare cioccolato al 70% o superiore, o quello che preferite.
  • 100 grammi di noci (o quante ne volete)
  • 1 cucchiaino di cannella di Ceylon (facoltativo)
  • Un pizzico di sale

Ricetta del brownie alla marijuana passo dopo passo

Ora che avete tutto, i passaggi per preparare il brownie alla marijuana sono i seguenti:

  1. Decarbossila la marijuana. Disporre un foglio di carta da cucina sulla teglia e distribuirvi sopra i germogli leggermente sminuzzati. Posizionatele nella parte centrale del forno (mai nella parte più vicina alla griglia o alla fonte di calore) e riscaldatele a 110-120ºC per un massimo di 30-40 minuti, a seconda che abbiate o meno preriscaldato il forno. Lasciare raffreddare completamente e tritare finemente i germogli tritati con il macinino per renderli uniformi e mescolarli alla torta.
  2. In una ciotola, sciogliere il burro e il cioccolato a bagnomaria ponendo una ciotola con gli ingredienti in una pentola di acqua bollente. Mescolare con un cucchiaio un po’ alla volta fino a quando entrambi gli ingredienti sono sciolti. Quando il cioccolato e il burro si sono sciolti, spegnere il fuoco e togliere la ciotola dalla pentola. Aggiungere le cime di cannabis decarbossilate finemente sminuzzate e mescolare bene. Coprite quindi la ciotola con un piatto (in modo che i composti volatili della cannabis, come i terpeni, non evaporino) e lasciate riposare per circa 30 minuti mentre preparate l’impasto per i brownie.
  3. Preriscaldare il forno a 120ºC. Preparare l’impasto non costa nulla, quindi l’ideale è avere il forno pronto per inserire l’impasto il prima possibile.
  4. In una ciotola, preparare l’impasto: mescolare le 4 uova, 80 grammi di zucchero, 100 grammi di farina setacciata, la cannella e il pizzico di sale, e mescolare. Si può fare con una forchetta oppure, la cosa più semplice (anche se non gastronomicamente parlando, la più professionale) è prendere il frullatore e in mezzo secondo è tutto mescolato e senza sgradevoli grumi. Infine, aggiungere il cioccolato fuso con la marijuana e le noci.
  5. Ungere una tortiera con qualche goccia di olio d’oliva o di burro e versarvi l’impasto dei brownie.
  6. Posizionare la torta al centro del forno e avere pazienza. Cuocere a 100-120°C per circa 60 minuti o poco prima. Ricordate di non esagerare con la temperatura o di accendere il grill, perché questo distruggerà i cannabinoidi THC e CBD, riducendo gli effetti del brownie alla marijuana.
  7. Togliere il brownie alla marijuana dal forno, lasciarlo raffreddare e tagliarlo in piccole porzioni. Buon divertimento! Ricordate che il brownie alla marijuana deve essere consumato in quantità moderate, poiché i suoi effetti sono ritardati e molto potenti, anche se all’inizio può sembrare che non faccia nulla.

Importante: se condividete la casa con altre persone, vi consigliamo di avvertirle del contenuto della torta e soprattutto di tenerla fuori dalla portata dei bambini piccoli e degli animali domestici. E se siete sorpresi da soli a casa, mettete un’etichetta che indichi chiaramente di cosa si tratta per evitare incidenti. Se si abbassa la guardia, un goloso può mangiare tutto il brownie e avere effetti negativi.

Ricetta del brownie alla cannabis (FAQ)

Quanto tempo ci vuole per cucinare un brownie alla marijuana?

A 120ºC, in 60 minuti si ottiene un brownie alla marijuana. Per verificarlo, basta aprire il forno dopo questo tempo, punzecchiare il brownie con la punta di un coltello e se esce pulito, è pronto. Tuttavia, il tempo di cottura può variare leggermente a seconda del tipo di forno, se è stato preriscaldato o meno quando si inserisce il brownie o se si è molto impazienti e si apre lo sportello del forno più volte durante il tempo di cottura. Quando lo tirate fuori, a meno che non abbiate fretta o voglia di mangiarlo, l’ideale sarebbe aspettare che si raffreddi un po’ per non farvi venire la nausea come una bomba nello stomaco, ma se sentite di volerlo mangiare subito, caldo, potete anche accompagnarlo con una pallina di gelato, che farà da contrasto al vostro stomaco.

Quali sono gli effetti di un brownie alla marijuana?

Gli effetti del brownie alla marijuana sono ritardati e più potenti rispetto a quando l’erba viene fumata. Dal momento che nessuno dà un morso a un brownie alla marijuana e poi aspetta 1-2 ore per vedere come ci si sente e se vuole darne un altro morso, è molto comune andare in overdose. Poi, circa mezz’ora o un’ora dopo aver mangiato il pot brownie, si comincia a capire se si è mangiato troppo o troppo poco. Questo può essere un grosso problema, noto a chiunque sia goloso di dolci. Quando si provano i brownies alla marijuana o altri prodotti commestibili per la prima volta, è facile consumarne una quantità eccessiva, soprattutto perché lo sballo sarà molto più forte di quello del fumo quando finalmente farà effetto. Alcune persone cedono alla tentazione di mangiare un po’ di più anche quando non sentono alcun effetto dopo 30 minuti o un’ora.

Quanto dura l’effetto dell’happy brownie alla marijuana?

Gli effetti dell’ingestione di cannabis si manifestano solitamente entro 30-60 minuti e possono durare per alcune ore, a seconda della tolleranza individuale. A causa del modo in cui la marijuana viene metabolizzata nel corpo quando viene ingerita, l’effetto della marijuana ingerita diventa molto più potente. Ciò significa che può durare più a lungo e avere effetti più marcati rispetto al fumo. Tuttavia, l’effetto dipende in parte dalla tolleranza individuale.

Quanto tempo ci vuole perché i brownies alla marijuana facciano effetto?

A differenza del fumo di marijuana, che ha un esordio relativamente rapido, il consumo di prodotti a base di marijuana provoca uno sballo con un esordio ritardato. Questo effetto ritardato può indurre una persona a mangiare più brownie alla marijuana di quanto il suo corpo sia pronto a fare. Quando lo sballo atteso tarda a manifestarsi, una persona può assumere più del dovuto, pensando erroneamente di aver bisogno di una dose maggiore.

    Laura Salas
    R&S Cannactiva | Cosmetologo della cannabis. Esperto di cannabis e cosmetici naturali con CBD

    Mi Cesta0
    There are no products in the cart!
    Continua a fare acquisti
    Aprire la chat
    1
    Avete bisogno di aiuto?
    Ciao!
    Possiamo aiutarvi?
    Attenzione Whatsapp (lunedì-venerdì/ 11.00-18.00)