Il Parlamento europeo riconosce il valore della canapa come fonte di proteine di alta qualità e di coltivazione sostenibile

Olio di CBD, proteine di canapa

Questo mese il Parlamento europeo ha adottato in plenaria una relazione sulla Strategia europea per le proteine, in cui la canapa viene indicata come “coltura proteica sostenibile”. Questo rapporto guiderà le future decisioni dell’UE per incrementare la produzione di proteine per l’alimentazione umana e animale.

Sfondo

Questo rapporto è contestualizzato in uno scenario globale in cui negli ultimi anni si sono verificate situazioni straordinarie come una pandemia e le tensioni geopolitiche del conflitto con l’Ucraina. Durante questi eventi, l’UE ha sperimentato vulnerabilità nella sua catena di approvvigionamento che evidenziano la necessità di nuove politiche alimentari, come la diversificazione delle fonti alimentari e dei mangimi, per ridurre la dipendenza da fornitori esterni.

Questa relazione fa parte degli sforzi del Parlamento europeo per dare impulso al settore proteico europeo. Le proteine sono essenziali per l’alimentazione umana e animale, e trovare un modo sostenibile per ottenere questo nutriente è essenziale per diventare più autosufficienti. Senza proteine non è possibile nutrirsi adeguatamente, né sostenere una catena alimentare (le proteine sono essenziali per gli animali come per gli esseri umani).

Inoltre, vi è una crescente preoccupazione per la sostenibilità ambientale e l’impatto ambientale delle pratiche agricole e la necessità di esplorare fonti alternative e sostenibili di proteine.

Relazione sulla strategia dell’UE in materia di proteine

Il Parlamento europeo ha approvato la relazione sulla “Strategia dell’UE per le proteine” ( Rapporto UE sulla strategia per le proteine che riconosce la canapa come fonte sostenibile di proteine di alta qualità.

Oltre alla canapa, il rapporto evidenzia altre fonti proteiche alimentari, come i legumi e la loro importanza ecologica, nonché il contributo del bestiame e il valore delle proteine acquatiche e dell’acquacoltura (non si tratta quindi di un rapporto esclusivamente a favore delle proteine vegetali). Vengono citate anche fonti proteiche alternative, come insetti e funghi.

Il rapporto sottolinea inoltre la necessità di ricerca, formazione e di un approccio alla catena del valore per la produzione di proteine, data la crescente domanda di alimenti più sostenibili da parte dei consumatori. Queste misure dovrebbero non solo garantire una fornitura stabile di alimenti proteici, ma anche rafforzare la posizione competitiva dell’UE sul mercato globale.

La canapa come alimento: più del CBD

Probabilmente conoscete la canapa come fonte di cannabidiolo (CBD) e avete sentito parlare dei potenziali benefici del cannabidiolo per il benessere. Ma la pianta di canapa ha molti altri usi, soprattutto come fonte di proteine di alta qualità.

Semi di canapa
I semi di canapa hanno un profilo nutrizionale davvero eccellente.

I semi di canapa: una proteina ad alto valore biologico

I semi di canapa sono una ricca fonte di proteine, acidi grassi essenziali (compresi gli antinfiammatori Omega 3 e Omega 6), fibre, ferro, fosforo, magnesio e potassio, che li rendono un alimento nutrizionalmente completo.

La proteina della canapa si distingue come una delle proteine vegetali più complete disponibili.

Le proteine della canapa hanno un alto valore biologico, il che significa che contengono tutti gli aminoacidi essenziali per la nutrizione, e la loro qualità è perfettamente paragonabile a quella delle proteine animali.

Una delle sue peculiarità è l’elevato contenuto di arginina, che supera quello di altre fonti proteiche, compreso il latte vaccino. Questo aminoacido è importante per la circolazione sanguigna, è essenziale per la sintesi muscolare ed è molto apprezzato nel mondo dello sport.

Vale la pena di notare che la qualità delle proteine della canapa è superiore a quella di altre proteine di origine vegetale, come quelle della soia o del pisello, poiché contengono tutti gli aminoacidi solforati essenziali. Inoltre, viene digerita meglio rispetto alle proteine dei legumi.

La canapa non solo “nutre”, ma può avere ulteriori benefici. Alcuni studi hanno dimostrato che la proteina della canapa contiene “peptidi bioattivi” con benefici per la salute cardiovascolare, il che la rende una fonte di nutrimento particolarmente interessante per chi cerca un’alimentazione sana per il cuore.

Come se non bastasse, questa incredibile fonte di proteine vegetali ha un’ottima digeribilità, paragonabile a quella delle proteine del latte, che ne garantisce la facile assimilazione da parte dell’organismo.

Per questo motivo, nel suo rapporto, l’Unione Europea ha sottolineato il potenziale della canapa come coltura proteica sostenibile e ha chiesto una regolamentazione a livello europeo per facilitarne la coltivazione e la trasformazione in alimenti e mangimi.

Altri usi della canapa

D’altra parte, le fibre della pianta di canapa sono state tradizionalmente utilizzate per la produzione di abbigliamento in canapa, carta di canapa e corda, e i suoi steli sono utilizzati in materiali di bioedilizia e come materia prima per bioplastiche e bioenergia.

La canapa stessa è persino una pianta che pulisce il suolo, essendo molto utile in attività come il fitorisanamento (rimuove le sostanze inquinanti dal terreno), ed è anche una pianta molto rustica, con un fabbisogno idrico e nutritivo molto basso.

I molteplici usi della pianta consentono di utilizzare la canapa dall’inizio alla fine, con un’impronta di carbonio negativa. Per tutti questi motivi, è uno degli alimenti più ecologici e sostenibili che esistano.

Abbiamo parlato di tutto questo nell’articolo sugli usi ecologici della canapa .

Perché il riconoscimento della canapa come prodotto alimentare nell’UE è così importante?

La canapa sta vivendo una rinascita in Europa. Dal CBD alle proteine, il valore della pianta sta diventando sempre meno discretamente riconosciuto. Riconoscendo il valore della canapa come coltura proteica, l’UE invia un chiaro messaggio sulla sua importanza nella catena alimentare. Ciò contribuisce ad aumentare gli investimenti nel settore, nella ricerca e nello sviluppo, e a dare impulso alla produzione e alla varietà di prodotti a base di canapa.

Si ringrazia l’Associazione europea dell’industria della canapa (EIHA) per il suo contributo al documento. L’inclusione della canapa è avvenuta grazie al sostegno di tutti i partiti e dopo diversi incontri con i membri del Parlamento.

Per Cannactiva si tratta di una buona notizia, in quanto contribuisce a valorizzare la pianta di cannabis e a normalizzarne l’uso, oltre a consolidare la posizione della canapa come pilastro dell’alimentazione e della sostenibilità del futuro. Perché non c’è dubbio che, nel passaggio verso un futuro più verde e sostenibile, la canapa gioca un ruolo di primo piano!

Eli Carballido
Dietista nutricionista | Experta en fitoterapia y nutrición

Mi Cesta0
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
Aprire la chat
1
Avete bisogno di aiuto?
Ciao!
Possiamo aiutarvi?
Attenzione Whatsapp (lunedì-venerdì/ 11.00-18.00)