Limonene: il terpene più agrumato e rinfrescante della cannabis

Limoni ricchi del terpene limonene

Se vi siete mai trovati ad apprezzare l’aroma rinfrescante o limonoso di alcuni ceppi, è probabile che abbiate sperimentato l’effetto del limonene, un terpene presente nella cannabis. Il limonene è responsabile dell’accattivante aroma di agrumi, ma offre anche interessanti proprietà.

In questo articolo ci addentreremo nell’eccitante mondo dell’allevamento e delle varietà di cannabis per svelare i segreti del limonene, conoscere le sue caratteristiche ed esplorare gli effetti che questo rinfrescante terpene può avere su chi lo consuma.

Cos’è il limonene e quali effetti ha questo terpene sulla cannabis?

Introduzione al terpene limonene

Immaginate di aver trascorso una piacevole giornata nella natura e, una volta tornati a casa, volete dare il tocco finale alla vostra giornata estiva. Limonata fatta in casa, fiori CBD Lemon Haze (Vibration) e una candela per creare una scena ambrata al calar del sole. e una candela per creare una scena ambrata al calar del sole.

Che cos’è che ha un profumo così ricco, così fresco e così energizzante? Fiori di Lemon Haze? O la candela? Non è una limonata? Ebbene, non è né l’uno né l’altro, perché è tutti allo stesso tempo, e allo stesso tempo non è nessuno. Perché non sono le gemme, il limone spremuto o la cera stessa a profumare, ma l’ingrediente volatile più caratteristico di tutti. Uno che non si vede, eppure pervade tutto: il terpene limonene, l’aroma rinfrescante che ci accompagnerà per tutto questo articolo alla scoperta delle sue proprietà.

Che cos’è il limonene?

Il limonene è un terpene presente soprattutto negli agrumi, ma anche in altre piante e soprattutto nella cannabis, essendo uno dei composti aromatici più abbondanti nelle varietà commerciali di marijuana (1).

L’aroma del limonene è agrumato e rinfrescante.

Chimica

Il limonene, noto anche come d-limonene, è un monoterpene. I terpeni sono idrocarburi aromatici, molecole composte da carbonio e idrogeno. Il prefisso mono si riferisce al fatto che la sua formula molecolare è composta da due sole unità isopreniche di cinque carboni ciascuna. Questo lo rende uno dei tipi di terpeni più leggeri ed è quindi molto volatile, essendo uno degli aromi che arriva al naso più rapidamente.

Inoltre, è emerso che il limonene è uno dei terpeni più presenti in natura.

Qual è l’aroma del limonene?

Il limonene conferisce alle varietà di cannabis un sapore agrumato. Quando è il terpene predominante, è in grado di rendere la cannabis rinfrescante.

Per gli esseri umani, l’importanza di queste sostanze invisibili, i terpeni, è che ci permettono di identificare gli elementi in base all’odore e al gusto. Se un limone viene posto sotto il nostro naso e gli occhi sono chiusi, sapremo di quale frutto si tratta. Allo stesso modo, se ci viene dato di annusare fiori di cannabis con note agrumate, presumeremo di trovarci di fronte a un fiore di CBD. Umore arancione (biscotti al mandarino) o Zkittlez CBD .

Dove si trova il limonene?

Tutti gli agrumi contengono limonene: lime, limoni, mandarini, arance o pompelmi accumulano questo terpene soprattutto nella pelle, che è ricoperta da ghiandole di olio essenziale.

Nel caso della cannabis e dei fiori di CBD il limonene, come tutti i terpeni, si trova nei tricomi pieni di resina che ricoprono le cime. Questi tricomi, minuscoli e quasi impercettibili all’occhio umano, ma molto evidenti al tatto per la loro consistenza appiccicosa, sono ghiandole di resina che ricoprono l’intero fiore di cannabis. I tricomi sono di vitale importanza, perché è qui che si formano i principali componenti attivi della cannabis: i cannabinoidi e i terpeni.

Quali fiori di CBD sono ricchi di limonene?

Il limonene è uno dei terpeni predominanti in molte varietà di cannabis ed è in grado di oscurare l’aroma e il sapore di altri terpeni meno potenti. È anche uno degli aromi più apprezzati dai consumatori di cannabis, che si sono innamorati della sua inebriante fragranza grazie a genetiche rinomate come Jack Herer, Tangie o Do-Si-Dos.

È possibile trovare un elevato contenuto di limonene nei fiori di CBD dei seguenti ceppi Cannactiva Cannactiva :

 

Effetti del limonene nella cannabis

Nel mondo della cannabis, i terpeni stanno acquisendo sempre più importanza nella ricerca scientifica, e non per il loro aroma, ma per gli effetti che il loro consumo può avere sul nostro organismo.

Mentre inizialmente si pensava che i terpeni fossero solo caratteristiche organolettiche, oggi si sa che i terpeni, come il limonene, possono modulare gli effetti dei cannabinoidi come il cannabidiolo (CBD). cannabidiolo (CBD) y tetraidrocannabinolo (THC). .

Questo è dovuto all’effetto effetto entourage (il famoso effetto entourage), secondo il quale i composti attivi della cannabis (cannabinoidi e terpeni) si completano a vicenda e offrono benefici più completi quando vengono consumati insieme rispetto a quando vengono consumati isolatamente.

Questo principio è stato scoperto dal ricercatore israeliano Raphael Mechoulam alla fine degli anni ’90 ed è stato ulteriormente studiato da altri scienziati. Secondo questa teoria, il consumo di CBD da solo, un estratto di CBD puro la cui formulazione non include altri componenti della pianta di cannabis, non produce gli stessi effetti di un estratto di CBD. CBD a spettro completoLa gamma naturale di composti della pianta, compresi i cannabinoidi minori (ad esempio CBC o CBG) e i livelli di terpeni (ad esempio il limonene), mircenepinene o il linaloload esempio).

Qual è l’effetto della cannabis ricca di limonene?

Se cerchiamo le proprietà del limonene associate alla cannabis o ai fiori di CBD, la più ripetuta è l’effetto rinvigorente.

Le varietà di cannabis con alti livelli di limonene hanno un effetto energizzante.

Le varietà di cannabis con alti livelli di limonene producono un effetto energizzante, come riportato nella letteratura sulla cannabis.

Esiste tuttavia una proprietà scientificamente provata del limonene legata all’effetto entourage. Lo ha scoperto lo scienziato Ethan B Russo nel suo studio Taming THC: potential cannabis synergy and phytocannabinoid-terpenoid entourage effects(2).

In questa ricerca, B. Russo ha concluso che il limonene è un “terpene aiutante”, cioè facilita l’assorbimento di altri terpeni per via topica, attraverso le mucose o per ingestione. Questo è l’effetto principale del limonene nella cannabis che è stato scoperto finora: aumenta l’utilità di altri componenti della pianta.

Nella cannabis, il limonene aiuta gli altri terpeni ad essere assorbiti meglio, sia per via topica che per via mucosa o per ingestione.

Interazione del limonene con i cannabinoidi

Mentre è già stato dimostrato che l’effetto dell’entourage influenza gli effetti dei terpeni sui cannabinoidi, uno studio recente ha dimostrato che i terpeni hanno un’influenza significativa sui cannabinoidi. uno studio preclinico condotto in Israele e pubblicato sulla rivista scientifica Biochemical Pharmacology (3), ha confermato che alcuni terpeni, tra cui il limonene, potenziano gli effetti del THC aumentando l’attivazione dei recettori recettori CB1 recettori del sistema endocannabinoide .

Il limonene, se consumato contemporaneamente al THC, amplifica la ricezione di questo cannabinoide e quindi ne potenzia gli effetti terapeutici, hanno concluso gli esperti.

Questo è di estrema importanza per le persone che fanno uso di THC a scopo terapeutico, in quanto i ceppi ricchi di limonene consentirebbero di utilizzare dosi più basse di cannabis medica nei trattamenti, senza intaccare i benefici che essa offre. Questo ridurrebbe gli effetti negativi del THC senza ridurne i benefici.

Migliorare l’esperienza della cannabis

Negli ultimi anni i terpeni della cannabis, l’aroma e il sapore delle diverse varietà, sono diventati i principali protagonisti della coltivazione della cannabis. riproduzione . Perché i consumatori di cannabis non si concentrano più tanto sui livelli di cannabinoidi, ma sul sapore e sull’odore dei fiori che stanno per gustare.

Come per i vini e le birre, gli intenditori di cannabis cercano di risvegliare i propri sensi. Vi accompagna in un viaggio sensoriale attraverso momenti dolci, amari, piccanti e persino fruttati.

Mentre in passato si sceglieva una varietà o un’altra in base alla quantità di THC o CBD, oggi la scelta viene fatta in base al suo aroma, ai suoi terpeni. Scegliete il Gelato perché volete un boccone di cioccolato, il Tangie perché volete rinfrescarvi con gli agrumi, o il Mirtillo perché volete perdervi nella foresta con un cestino pieno di frutti di bosco sotto il braccio.

Benefici del limonene

Come già detto, il limonene non è presente solo nella cannabis, ma anche in molte altre piante, frutta e verdura, soprattutto nell’olio essenziale degli agrumi.

Sebbene gli studi siano più limitati nel caso della cannabis, il limonene ha suscitato l’interesse di parte della comunità scientifica e sono stati condotti studi sperimentali per scoprire i benefici di questo monoterpene.

Quando si entra nel reparto detersivi del supermercato, il profumo di agrumi è uno dei più evidenti. C’è un motivo: il limonene è un eccellente agente detergente e, psicologicamente, ci dà una sensazione di pulizia e freschezza. L’effetto del profumo di agrumi sarà quindi quello di migliorare l’umore.

I benefici del limonene per l’ansia e la depressione attraverso l’aromaterapia

Uno dei principali effetti del limonene è quello di migliorare il nostro umore: ci rende più felici grazie alle sue proprietà antidepressive e ansiolitiche.

Queste conclusioni sono tratte principalmente da esperimenti di aromaterapia, durante i quali è stato riscontrato che l’inalazione di limonene agisce come agente ansiolitico aumentando la serotonina nella corteccia prefrontale e la dopamina nell’ippocampo (9).

Per quanto riguarda le proprietà ansiolitiche del limonene, uno studio clinico ha confermato che i pazienti depressi ricoverati in ospedale, dopo l’esposizione alle fragranze di agrumi nell’ambiente, erano meno depressi e alcuni diminuivano i farmaci antidepressivi (10).

In questo senso, un altro studio che ha utilizzato l’olio essenziale di pompelmo con concentrazioni di limonene del 78% ha rilevato che le donne esposte a una fragranza ambientale con alti livelli di limonene in una clinica odontoiatrica avevano livelli più bassi di ansia e un atteggiamento più positivo, ad esempio (4).

Altre proprietà del limonene

Si dice che il limonene abbia anche proprietà antireflusso gastro-esofageo (5).

Sono state condotte anche alcune ricerche sulle sue proprietà antitumorali: uno studio preclinico condotto su 40 donne affette da cancro al seno ha rilevato che l’assunzione di limonene può ridurre la moltiplicazione delle cellule tumorali nell’area interessata (6).

Il limonene è anche oggetto di studio per i suoi potenziali benefici come protettore contro i tumori del polmone, del fegato, del colon, del pancreas e della pelle. Il limonene è in grado di bloccare la cancerogenesi indotta dal benzantracene, un composto prodotto dalla combustione dell’erba di cannabis. Alcuni ricercatori suggeriscono quindi che il limonene possa contribuire a mitigare alcuni dei danni causati dall’inalazione del fumo della combustione della cannabis (7).

Secondo alcuni studi, questo terpene ha anche un effetto immunostimolante (8).

In un altro tipo di esperimento in vitro, sempre per via inalatoria, sono state testate le proprietà antimicotiche del limonene (11).

Inoltre, se applicato topicamente, il limonene potrebbe potenziare gli effetti delle creme al CBD contro l’acne. Creme al CBD contro l’acne . Ciò deriva da studi condotti su due oli essenziali di agrumi, composti principalmente da limonene, che hanno inibito il batterio coinvolto nella patogenesi dell’acne, il Propionibacterium acnes.

Come identificare il limonene nella cannabis?

Il limonene è molto abbondante nella cannabis, ma non tutte le varietà ad alto contenuto di limonene hanno un pronunciato aroma di limone.

La stessa varietà di cannabis ha almeno una dozzina di terpeni con livelli significativi, ma sono i tre più abbondanti a conferirle l’odore caratteristico di una genetica. Pertanto, il limonene può talvolta avere un aroma di agrumi più sottile.

Le varietà con alti livelli di limonene hanno un sapore e un odore prevalentemente agrumato, ma questa fragranza aggravante è sfumata da altre note aromatiche, da quegli altri terpeni che arricchiscono l’aroma complessivo della varietà.

Il limonene è quindi responsabile del familiare aroma di agrumi che tutti conosciamo; tuttavia, si possono osservare sottili differenze nell’odore finale, a seconda degli altri terpeni presenti. Per questo motivo di sfumature aromatiche, quando strofiniamo la buccia di un agrume, possiamo capire dall’odore se si tratta di arancia, limone o lime, perché ognuno ha una sfumatura e un aroma caratteristici.

Allo stesso modo, è stato riscontrato che quando si annusa il limonene (la sostanza pura), gli assaggiatori descrivono un odore di agrumi, ma sono in grado di distinguerne la provenienza. Le sfumature sono importanti!

Quali varietà di cannabis sono ricche di limonene?

Alcune delle genetiche con i più alti livelli di limonene sono le classiche Jack Herer, OG Kush e Sour Diesel. Tangie, Super Lemon Haze, Purple Punch e Wedding Cake sono anche varietà più recenti che sono arrivate per deliziare i consumatori appassionati di sapori agrumati.

Come conservare il limonene nella cannabis?

Sebbene il limonene sia un terpene molto abbondante in natura, è anche un terpene molto fragile. In generale, i terpeni sono molto delicati e scompaiono facilmente a seconda dell’ umidità, del calore, della luce o dell’ossigeno a cui sono esposti.

Nel caso del limonene, si tratta di un monoterpene molto leggero e quindi volatile. Un monoterpene è più facile da distruggere rispetto ai terpeni più pesanti, come i sesquiterpeni e i triterpeni.

Per preservare i livelli di limonene e non eliminarlo, è importante tenere presente che il limonene si degrada se sottoposto a una temperatura superiore a 177°C. Se c’è vaporizzazione Ad esempio, prestare attenzione alla temperatura che applichiamo al vaporizzatore e non superare i limiti sopra indicati.

Spero che abbiate apprezzato questo viaggio aromatico nel cuore degli agrumi attraverso la cannabis. Ora che siete esperti di limonene, non vi resta che sperimentarlo.

Referencias
  1. Smith CJ, Vergara D, Keegan B, Jikomes N. La diversità fitochimica della Cannabis commerciale negli Stati Uniti. PLoS One. 2022 maggio 19;17(5):e0267498. doi: 10.1371/journal.pone.0267498. PMID: 35588111; PMCID: PMC9119530.
  2. Russo EB. Domare il THC: potenziale sinergia della cannabis ed effetti dell’entourage fitocannabinoide-terpenoide. Br J Pharmacol. 2011 Aug; 163(7):1344-64. doi: 10.1111/j.1476-5381.2011.01238.x. PMID: 21749363; PMCID: PMC3165946.
  3. Raz N, Eyal AM, Zeitouni DB, Hen-Shoval D, Davidson EM, Danieli A, Tauber M, Ben-Chaim Y. Terpeni selezionati della cannabis sinergizzano con il THC per produrre una maggiore attivazione dei recettori CB1. Biochem Pharmacol. 2023 Apr 19;212:115548. doi: 10.1016/j.bcp.2023.115548. Pubblicato prima della stampa. PMID: 37084981.
  4. Matsumoto T, Asakura H, Hayashi T. Effetti della stimolazione olfattiva della fragranza dell’agrume giapponese yuzu (Citrus junos Sieb. ex Tanaka) sugli stati d’animo e sulla cromogranina A salivare come marcatore endocrinologico di stress. J Altern Complement Med. 2014 Jun;20(6):500-6. doi: 10.1089/acm.2013.0425. Epub 2014 Apr 17. PMID: 24742226; PMCID: PMC4048973.
  5. Moraes TM, Kushima H, Moleiro FC, Santos RC, Rocha LR, Marques MO, Vilegas W, Hiruma-Lima CA. Effetti del limonene e dell’olio essenziale di Citrus aurantium sulla mucosa gastrica: ruolo delle prostaglandine e della secrezione di muco gastrico. Chem Biol Interact. 2009 Aug 14;180(3):499-505. doi: 10.1016/j.cbi.2009.04.006. Pubblicato il 3 maggio 2009. PMID: 19410566.
  6. Miller JA, Lang JE, Ley M, Nagle R, Hsu CH, Thompson PA, Cordova C, Waer A, Chow HH. Disposizione del tessuto mammario umano e bioattività del limonene in donne con cancro al seno in fase iniziale. Cancer Prev Res (Phila). 2013 Jun;6(6):577-84. doi: 10.1158/1940-6207.CAPR-12-0452. Epub 2013 Apr 3. PMID: 23554130; PMCID: PMC3692564.
  7. Lidya Kebede, Seyedehsara Masoomi Dezfooli, Ali Seyfoddin. (2022) Farmacocinetica della cannabis medicinale e potenziali metodi di somministrazione. Sviluppo e tecnologia farmaceutica 27:2, pagine 202-214.
  8. Dusan Vukmirovic, Nguyen T. K. Vo, Colin Seymour, Dave Rollo, Carmel Mothersill. (2021) Influenza di comuni integratori alimentari (curcumina, andrografolide e d-limonene) sulle risposte radiobiologiche delle cellule epiteliali del cancro del colon p53-competenti. International Journal of Radiation Biology 97:3, pagine 341-347.
  9. Zhou W, Yoshioka M, Yokogoshi H. Effetti subcronici del s-limonene sui livelli di neurotrasmettitori cerebrali e sul comportamento dei ratti. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 2009 Aug; 55(4):367-73. doi: 10.3177/jnsv.55.367. PMID: 19763039.
  10. Komori T, Fujiwara R, Tanida M, Nomura J, Yokoyama MM. Effetti della fragranza di agrumi sulla funzione immunitaria e sugli stati depressivi. Neuroimmunomodulazione. 1995 maggio-giugno;2(3):174-80. doi: 10.1159/000096889. PMID: 8646568.
  11. Chee HY, Kim H, Lee MH. Attività antifungina in vitro del limonene contro il Trichophyton rubrum. Micobiologia. 2009 Sep;37(3):243-6. doi: 10.4489/MYCO.2009.37.3.243. Pubblicato il 30 settembre 2009. PMID: 23983542; PMCID: PMC3749397.

Quali piante sono ricche di limonene?

Il limonene si trova anche in altre piante, frutta e verdura. In effetti, tutti gli agrumi contengono limonene: lime, limoni, mandarini, arance o pompelmi accumulano questo terpene soprattutto nella pelle, che è ricoperta da ghiandole di olio essenziale. Anche altre piante aromatiche, come sedano, finocchio, rosmarino e menta, producono limonene, anche se in quantità minori.

Qual è la funzione del limonene nelle piante?

Oltre all’odore e al sapore che conferisce alla cannabis e alla frutta, il limonene è un terpene con una missione molto più importante del piacere del palato o del naso per alcune piante. Per loro, il limonene è un efficace repellente per gli insetti. Alcuni producono limonene, ad esempio, perché molti parassiti sono “spaventati” dal profumo degli agrumi. Quindi il limonene permette loro di rimanere al sicuro dagli attacchi e di sopravvivere.

Jásminka Romanos
Periodista especializada en comunicación para el sector del cannabis

Mi Cesta0
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
Aprire la chat
1
Avete bisogno di aiuto?
Ciao!
Possiamo aiutarvi?
Attenzione Whatsapp (lunedì-venerdì/ 11.00-18.00)