Modifiche alla legislazione sulla cannabis nella Repubblica Ceca

Marijuana Repubblica Ceca

Immagine di copertina: Cannafest Praga 2022, da magazin-konopi.cz.

Agli occhi della comunità internazionale, la Repubblica Ceca è sempre stata considerata un Paese molto liberale quando si tratta di leggi sulla cannabis o sulla canapa. Le recenti modifiche legislative – come l’autorizzazione all’esportazione di cannabis medica e l’innalzamento dei limiti di THC all’1% – cementano questo status. Tuttavia, di solito nulla è come sembra e ci sono molte questioni da risolvere per stabilire un mercato della cannabis prospero, equo e soddisfacente, con regolamenti che siano vantaggiosi sia per gli individui che per la società nel suo complesso.

Perché la Repubblica Ceca è percepita come una delle nazioni più liberali in Europa e nel mondo in termini di rapporto con la cannabis? Quali cambiamenti significativi sono avvenuti in questo piccolo paese di 10 milioni di persone e cosa può aspettarsi il resto d’Europa dai cechi nei prossimi mesi e anni?

Un po’ di storia della cannabis nella Repubblica Ceca

Nel 2010, piccole quantità di cannabis per uso privato sono state depenalizzate nella Repubblica Ceca, il che significa che le persone che trasportano fino a 10 grammi di fiori essiccati o che coltivano meno di 5 piante a casa riceveranno solo multe e infrazioni, senza essere perseguite o incarcerate. Tuttavia, la polizia e i giudici hanno deciso di piegare leggermente la volontà dei legislatori e hanno iniziato a perseguire chiunque coltivasse qualsiasi tipo di cannabis, a patto che questi coltivatori tagliassero la pianta e iniziassero il processo di essiccazione.

L’argomentazione delle forze dell’ordine è che quando si raccoglie cannabis (anche se si tratta di un piccolo ramo del peso di 2 grammi), non si sta effettivamente coltivando cannabis, ma producendo marijuana. E allora non si tratta più di un reato, ma di un atto criminale. Ma nonostante ciò, questo approccio potrebbe essere considerato uno dei più liberali, rispetto ad altri Paesi del mondo, dodici anni fa.

Il sistema della cannabis terapeutica e le sue carenze

Un’altra svolta è avvenuta nel 2013, quando la Repubblica Ceca ha legalizzato, come uno dei primi Paesi dell’UE, l’uso medico della cannabis. Si dice che i cechi siano stati i primi al mondo a codificare questo aspetto nel loro libro di legge attraverso un processo legislativo. Purtroppo, la volontà dei legislatori è stata ancora una volta paralizzata, questa volta non dalle forze dell’ordine, ma dalla burocrazia e dall’eccessiva regolamentazione delle autorità statali.

Pertanto, il sistema non ha funzionato correttamente per molti anni. La mancanza di ceppi o varietà di piante di cannabisLa mancanza di medici, i numerosi problemi amministrativi, la mancanza di istruzione, i prezzi elevati… tutto ha contribuito al fatto che ci sono voluti circa sei anni prima che il numero di pazienti registrati e di grammi di cannabis iniziasse a crescere in modo significativo. Questo grazie soprattutto all’introduzione di un sistema di rimborso nel 2020, secondo il quale il 90% dell’importo medio mensile di 30 grammi prescritti è coperto dall’assicurazione sanitaria.

Lo scorso gennaio 2022, la legge è stata nuovamente modificata, questa volta consentendo un numero illimitato di coltivatori nazionali (per otto anni, solo un’azienda ceca ha potuto coltivare cannabis terapeutica nella Repubblica Ceca, perché la legge non ne consentiva di più – il resto della cannabis terapeutica veniva importata dal Canada) e anche l’esportazione di cannabis terapeutica all’estero (anch’essa vietata). Ora, aziende di proprietà di ricchi investitori stanno già costruendo strutture all’avanguardia con l’obiettivo di coltivare cannabis terapeutica di alta qualità nella Repubblica Ceca, per rifornire il resto d’Europa.

Preparazione di capsule di cannabis terapeutica. Crediti: https://magazin-konopi.cz/
Preparazione di capsule di cannabis terapeutica. Crediti: https://magazin-konopi.cz/

0,3-1% di THC

Per quanto riguarda la canapa e le varietà ricche di CBD, i cechi sono stati all’avanguardia anche in questo campo, poiché il limite di THC è stato dello 0,3% per decenni (a differenza dell’UE, che ha aumentato il limite dallo 0,2% allo 0,3% solo quest’anno, 2022). E da questo gennaio, la Repubblica Ceca è diventata il primo Paese dell’UE (e il secondo, dopo la Svizzera, in tutta Europa) ad aumentare il livello di THC in tutta la cannabis all’1%.

Questo cambiamento sta già attirando investitori – coltivatori, estrattori, grossisti – che vedono il vantaggio di coltivare varietà di cannabis con un THC fino all’1%, rispetto alle varietà allo 0,3% consentite in altri Paesi dell’UE. Ciò significa che le vostre piante possono avere più CBD e un profilo terpenico più ricco, e allo stesso tempo non dovete temere di finire in tribunale solo perché le vostre piante hanno lo 0,6% di THC. Lo stesso vale per le estrazioni, dove le aziende non hanno più bisogno di certificati che consentano loro di maneggiare sostanze stupefacenti, purché non superino l’1% di THC.

Situazione della CBD nella Repubblica Ceca

Il settore del CBD si trova ancora in una sorta di zona grigia, poiché ufficialmente la maggior parte dei marchi vende i propri oli ecc. solo come prodotti per un’ulteriore lavorazione, non per il consumo, al fine di evitare possibili domande da parte delle autorità alimentari e sanitarie in merito alla ri-registrazione degli alimenti o ai test di tossicità e metalli pesanti. Il mercato dei fiori mercato dei fiori e oli CBD è piuttosto ampia, ma la mancanza di regolamentazione e di chiarezza fa sì che, tra le aziende valide e affidabili, ci siano anche molti imprenditori loschi che si limitano a vendere isolati di CBD di origine sconosciuta con informazioni imprecise sul loro contenuto, indicazioni confuse e false sulla salute e probabili residui di sostanze nocive.

La cosa peggiore è che il mercato ceco è stato recentemente inondato dal cosiddetto HHC, che ha lievi effetti psicoattivi simili al THC. Tuttavia, a differenza del THC, l’HHC non è attualmente regolamentato in alcun modo nella Repubblica Ceca, anche se nessuno sa realmente quali potrebbero essere gli effetti a lungo termine e, ancora una volta, non ci sono garanzie quando si tratta del contenuto e dei residui di questo materiale semisintetico importato in grandi quantità dagli Stati Uniti.

Lukas Hurt, autore dell'articolo, in un campo di cannabis con meno dell'1% di THC.
Lukas Hurt, autore dell’articolo, in un campo di cannabis CBD. Crediti: magazin-konopi.cz.

Cosa succederà: il futuro della cannabis nella Repubblica Ceca

Infine, ma non meno importante, va menzionata la situazione della cannabis ricreativa. Il coordinatore della politica nazionale ceca sulle droghe Jindrich Voboril sta guidando uno sforzo per redigere una nuova legislazione che ponga fine alla proibizione della cannabis nella Repubblica Ceca. Ci sono molte questioni da discutere, ma se tutto va secondo i piani (e probabilmente non sarà così), nel 2024 dovrebbe esserci un mercato regolamentato con la possibilità di coltivare a casa, oltre all’esistenza di cannabis social club. Il coordinatore ha il sostegno del governo e dello stesso primo ministro, ma la battaglia sarà lunga e difficile, perché le forze dell’ordine e le lobby farmaceutiche e dell’alcol vedono questo sforzo come una seria minaccia al loro benessere e useranno ogni mezzo a loro disposizione per impedire questo cambiamento, che potrebbe avere – soprattutto se combinato con gli sforzi della Germania – un impatto colossale sullo sgretolamento del proibizionismo della cannabis nel vecchio continente e nel mondo.

Vi è piaciuto l’articolo? Unisciti alla famiglia di Cannactiva e ricevi articoli interessanti e sconti settimanali:

Nota editoriale: Articolo adattato dall’originale di Cannactiva.

Lukas Hurt
Attivista per la cannabis | Giornalista che si occupa di questioni legate alla cannabis in Europa centrale

Mi Cesta0
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
Aprire la chat
1
Avete bisogno di aiuto?
Ciao!
Possiamo aiutarvi?
Attenzione Whatsapp (lunedì-venerdì/ 11.00-18.00)