La Francia vieta l’HHC

La notizia di oggi non riguarda il CBD in sé, ma uno dei suoi principali concorrenti in molti negozi di CBD europei: l’HHC o esaidrocannabinolo. HHC o esaidrocannabinolo. .

L’HHC, un derivato semisintetico della cannabis, è stato classificato come droga e vietato in Francia a causa del suo potenziale di dipendenza. La decisione è stata presa dall’Agence Nationale de Sécurité du Médicament (ANSM), l’agenzia nazionale francese per la sicurezza dei farmaci, che ha incluso l’HHC e due suoi derivati nell’elenco degli stupefacenti. Le autorità sanitarie francesi hanno preso questa decisione sulla base di quelli che considerano i possibili pericoli dell’HHC, tra cui gli effetti avversi e il rischio di abuso e dipendenza.

Stato giuridico di HHC in Francia

HHC vietato in Francia nel giugno 2023

La Francia ha vietato il cannabinoide semisintetico HHC e due suoi derivati, l’HHCO (HHC-acetato) e l’HHCP (esaidrossicannabiforolo), che vengono inseriti nella lista delle sostanze stupefacenti. A partire dal 13 giugno 2023, la produzione, la vendita e l’uso di queste sostanze nel Paese sono severamente vietati.

La Francia si unisce ad altri Paesi europei che hanno recentemente vietato la vendita di HHC, come Austria, Belgio, Danimarca e Regno Unito.

La misura è stata presa dall’Agenzia Nazionale Francese per la Sicurezza dei Medicinali (ANSM), dopo aver valutato diversi studi su questo nuovo composto derivato dalla cannabis. Le ricerche dimostrano che l’HHC presenta un rischio di abuso e dipendenza simile a quello del tetraidrocannabinolo (THC), il composto psicoattivo della marijuana. Una relazione sull’HHC dell’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze, presentata appena un mese prima del divieto francese, considerava inoltre l’HHC come un potenziale impatto sulla salute e sulla società.

Che cos’è l’HHC?

L’HHC è un cannabinoide semisintetico prodotto chimicamente dai cannabinoidi della pianta di cannabis. Si trova in tracce nei semi di canapa, anche se la canapa disponibile in commercio è ottenuta artificialmente dalla trasformazione chimica del THC estratto dalla cannabis.

I prodotti di HHC sono venduti principalmente online e nei negozi di cannabis e CBD e si presentano sotto forma di fiori di CBD fiori(spruzzati con HHC), liquidi da svapo, hashish, oli e gommosi. La concentrazione di HHC in questi prodotti varia e può raggiungere il 99% di purezza, a seconda delle forme e dei marchi.

Sebbene questo cannabinoide sintetico sia stato descritto per la prima volta nella letteratura scientifica nel 1940, è stato individuato per la prima volta in Europa nel maggio 2022 in un prodotto alimentare venduto come “sonnifero” e sequestrato dalla polizia danese.

I pericoli dell’HHC secondo l’Osservatorio francese delle dipendenze

Il monitoraggio condotto dalla rete nazionale francese di sorveglianza delle dipendenze(CEIP-A) riporta i rischi attribuiti all’uso di HHC, che sono: tremori, vomito, ansia, “brutti viaggi”, confusione mentale, malessere, tachicardia, dolore al petto e picchi di pressione sanguigna. L’intensità degli effetti avversi dipende dalla dose di farmaco assunta.

Lo stesso organismo avverte che il consumo di HHC è aumentato in Francia, a volte all’insaputa dei consumatori, che credevano di consumare CBD.

L’attività di HHC

Nonostante il fatto che l’HHC abbia forti effetti psicoattivi, la sostanza è rimasta in una zona legale incerta che ne ha permesso la vendita. Questo fatto è stato colto da molti trader, che hanno visto in questa nuova sostanza un’opportunità di guadagno. I clienti alla ricerca di effetti psicoattivi si rivolgono a questa sostanza “illegale” (che, a causa della sua novità, non è ancora regolamentata da alcuna legge in molti Paesi).

Questo fenomeno è stato osservato in diversi Paesi europei, non solo in Francia. Il giornalista Lukas Hurt, nel suo post sulla cannabis a Praga, ci ha detto che la maggior parte dei negozi di CBD della capitale è passata a vendere HHC. Essendo una sostanza nuova e non regolamentata, l’HHC si è mosso per mesi in una zona grigia.

Tuttavia, in alcuni Paesi, la legalità dell’HHC dipende dalla forma di presentazione. Nel caso della Spagna, dove la vendita di cannabinoidi per uso orale non è consentita, e quindi la loro possibile vendita è limitata a prodotti per uso topico o esterno. Di conseguenza, non troverete trattamenti HHC in tutto il Paese.

Divieto di vendita di HHC nei cannabis shop francesi

Il divieto di HHC ha generato polemiche. Negli ultimi mesi, HHC è diventato popolare in diversi negozi specializzati nella vendita di CBD (cannabidiolo). Il CBD (cannabidiolo) . Ma a differenza dell’HHC, la vendita di CBD è legale in Francia. Il CBD è legale in Francia . Ciò è dovuto in gran parte alla bassa tossicità e alla sicurezza d’uso del CBD, secondo numerosi studi e ricerche scientifiche. Inoltre, il CBD non Il CBD non fa sballare e numerosi studi sostengono che il CBD non crea dipendenza.

La notizia del divieto non è stata una sorpresa per i proprietari di negozi di cannabis francesi, che avevano già anticipato la misura e smesso di ordinare i prodotti HHC settimane fa. Tuttavia, alcuni rivenditori stanno valutando la possibilità di offrire promozioni per smaltire le scorte prima di conformarsi completamente al divieto.

A seguito della relazione dell’Osservatorio europeo sulle droghe, presentata lo scorso aprile, si prevede che altri Paesi europei si uniranno al divieto di HHC nei prossimi mesi.

Cannactiva
En Cannactiva queremos cambiar la perspectiva sobre el cannabis. Te traemos lo mejor de la planta a través de nuestros productos y de los posts que puedes leer en nuestro [...]

Mi Cesta0
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
Aprire la chat
1
Avete bisogno di aiuto?
Ciao!
Possiamo aiutarvi?
Attenzione Whatsapp (lunedì-venerdì/ 11.00-18.00)